Accendere una candela a scopo religioso: storia e origine dell’usanza

religione

Da sempre nella tradizione cristiana vi è l’usanza di accendere una candela quando ci si rivolge pregando a Dio, o quando in qualche modo si desidera entrare in comunicazione con lui. Questo gesto viene compiuto molto spesso in maniera automatica, senza chiedersi realmente il perché ed il significato di tale gesto. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire quale sia l’origine ed il significato di tale usanza, affinché ne possiate cogliere fino in fondo l’importanza.

Quale significato ha accendere una candela?

Accendere una candela in chiesa può avere diversi significati in base al momento ed al contesto in cui la si accende. Ciò nonostante in ogni caso accendere una candela significa in qualche modo entrare in contatto con Dio attraverso questo gesto simbolico che bisognerebbe vivere con molta profondità e serietà. Tra i diversi valori che può assumere il gesto di accendere una candela in chiesa, vi è quello dell’unità. Spesso infatti durante la celebrazione di alcune particolari messe i fedeli vengono chiamati a tenere una candela accesa e a cantare all’unisono un inno. Questo gesto simbolico sta ad indicare la forte fede e l’amore che i fedeli nutrono insieme verso il loro Dio, lo stesso amore che li tiene uniti e fa di loro una vera e propria comunità. Un altro valore che può assumere questo gesto è quello della verità. La verità in questo caso viene intesa come la verità di Dio, che è come una luce che guida ogni credente durante il suo percorso di vita. Quindi in questo caso la candela simboleggia la luce della verità di Dio, che va a contrastare l’oscurità dell’ignoranza e della morte. E’ importante poi sottolineare che nella tradizione cristiana le candele vengono spesso accese durante la celebrazione di matrimoni ed in questo particolare caso, l’accensione della candela sta a simboleggiare l’amore. Infatti spesso capita che durante un matrimonio, lo sposo e la sposa vengano invitati ad accendere insieme una candela in segno del loro amore e del calore che questo genera. Infine, il significato più profondo che viene attribuito all’accensione di una candela è la fede stessa. In quanto così come la fiamma per poterla mantenere accesa è necessario custodirla, così anche la fede necessita di essere custodita e mantenuta viva dai credenti.

L’origine dell’usanza

L’origine di tale usanza va ricercata nello stesso Gesù Cristo, il quale ha affermato di essere la “luce del mondo”. Così la luce, come la candela, simboleggia proprio Gesù Cristo e nel momento in cui un credente accende una candela, significa che questo porta Gesù dentro di sé e con sé. Il fuoco della candela diviene quindi il simbolo della verità eterna, quella verità a cui possono raggiungere solo coloro che credono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.