Bovari svizzeri: quante e quali razze canine comprende questa famiglia?

cani

I bovari svizzeri sono una razza canina divisa in 5 tipologie di esemplari. Furono introdotti nel corso della loro storia dai contadini svizzeri, che li utilizzarono (e lo fanno tutt’ora) come aiuto nelle loro fattorie, principalmente per quanto riguarda operazioni di pastorizia e controllo del gregge. Nonostante esistano delle differenze tra le varie tipologie di razze, i bovari svizzeri comunemente sono caratterizzati da un mantello tricolore che comprende il colore nero, bianco e rosso.

Il primo è il più preponderante, il secondo caratterizza di solito la parte frontale del muso, il petto e la pancia, mentre il rosso avvolge il contorno degli occhi e, in alcuni casi, delle orecchie. Vediamo nello specifico quali sono le tipologie che comprende la famiglia dei bovari svizzeri.

Grande bovaro svizzero

Si tratta del cane con la taglia più grande all’interno di questa famiglia. Ha un pelo di media lunghezza e, tipicamente, un collo e una testa con una muscolatura molto più sviluppata rispetto al resto del corpo. Alcuni esemplari adulti possono raggiungere i 70 cm di altezza e superare i 70 kg di peso. Si tratta di un cane con grandi energie che necessita di tanto movimento quotidiano e che presenta anche una grande resistenza al freddo. È utilizzato principalmente per la conduzione del gregge e come cane da guardia; ha infatti uno spirito molto territoriale e difensivo.

Bovaro del bernese

Parliamo anche in questo caso di un cane di taglia grande, che differisce dal Grande bovaro svizzero principalmente per il tipo di manto. Il suo pelo è morbido e lungo e gli permette di adattarsi ai climi montanari più freddi. Le sue origini sono testimoniate addirittura da alcune rappresentazioni nei vasi di epoca romana e si pensa che possa essere uno dei progenitori del San Bernardo. Ha un carattere molto affettuoso e difende con onore il proprio padrone. Non è spesso impiegato in operazioni di conduzione del gregge ma più come guardia, difesa e compagnia

Bovaro dell’Appenzell

È un bovaro di taglia media a pelo corto, utilizzato molto spesso come cane da pastore, da custodia e da ferma. Rispetto agli altri cani della sua famiglia è nato di recente, all’incirca alla fine del diciannovesimo secolo, sempre in Svizzera. Una sua particolare caratteristica è quella di avere un pelo molto lucido; fisicamente ha una struttura molto agile che lo rende adatto ad operazioni in cui c’è bisogno di grande movimento.

Bovaro dell’Entlebuch

È un cane molto più piccolo rispetto agli altri, utilizzato principalmente come cane da compagnia. Il suo carattere è molto affettuoso e giocoso e non gli permette di avere comportamenti difensivi o di essere utilizzato come cane da guardia. È, tuttavia, molto facile da addestrare e risponde sempre in modo positivo ai comandi.

Piccolo bovaro dell’Alsazia

È un cane di taglia piccola, bicolore, a pelo medio lungo. Si tratta principalmente di un animale da compagnia dal carattere molto giocoso che tende ad affezionarsi molto al nucleo familiare e ad obbedire in maniera costante ai propri padroni. Non supera quasi mai i 35 cm di altezza e i 12 chilogrammi di peso; è difficile che lo si veda utilizzato come cane da pastore o cane da guardia.