Brufoli sulla fronte: perché compaiono? Cause e rimedi

I brufoli sul viso e sulla fronte si presentano come uno degli inestetismi più diffusi all’interno della popolazione mondiale. Nella maggior parte dei casi i brufoli possono arrivare a compromettere l’autostima del soggetto affetto, soprattutto nelle gravità più critiche e nei scarsi risultati di copertura per mezzo del make up. Perché compaiono i brufoli sulla fronte e come possono essere trattati?

Cause più frequenti della comparsa dei brufoli

La fronte appare come una delle parti del viso maggiormente soggette alla tensione muscolare e all’accumulo di sostanze ostruttive per i pori. Le aree più colpite della fronte dai brufoli sono le zone immediatamente al di sopra delle sopracciglia, ma anche la base dell’attaccatura dei capelli.

Una delle cause più frequenti della comparsa di brufoli sulla fronte è la scarsa igiene e lavaggio dei capelli. Una capigliatura soggetta all’accumulo di forfora aumenta il rischio della proliferazione dei brufoli. Per evitare la comparsa di brufoli sulla fronte è importante lavarsi i capelli almeno una volta alla settimana. Anche la cura dell’igiene personale risulta particolarmente importante.

E’ buona norma lavare e idratare la pelle del viso ogni giorno, evitando l’accumulo di cellule morte e impurità. Anche la mancata rimozione del make up può incrementare il rischio di comparsa dei brufoli sulla fronte. In questo caso si rende necessario rimuovere sempre il trucco prima di coricarsi.

Rimedi e trattamenti

Per trattare i brufoli sulla fronte si possono sfruttare diversi rimedi naturali. A livello commerciale si trovano diverse creme, lozioni e trattamenti specifici. Anche in campo farmaceutico, nei casi più gravi, possono essere prescritti dal proprio medico curante terapie per via orale.

Tra i rimedi naturali più utilizzati si trova il succo di limone, ricco di vitamina C e acido citrico, per ripulire la cute dalle impurità e dallo sporco. Anche il dentifricio può essere applicato sui brufoli, ma è sconsigliato in caso di cute delicata soggetta a irritazioni a arrossamenti. Per eliminare i brufoli nel minor tempo possibile si può optare per un composto a base di fieno greco, da lasciar agire sulla pelle per circa 15 minuti.

Anche la farina di avena, utilizzata dalla regina d’Egitto Cleopatra come rimedio di bellezza, si dimostra particolarmente efficace sulla pelle e sui brufoli, mescolata con del latte tiepido. La farina di avena può essere inoltre utilizzata anche come base di preparazione della cute al make up, grazie alle sue alte capacità idratanti senza alcun effetto collaterale e controindicazioni.

Pubblicato
Etichettato come Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.