Svizzera

La camera bassa del Parlamento svizzero, conosciuta anche con il nome di Consiglio Nazionale (Nationalrat in tedesco), fa parte dell’Assemblea federale insieme con la camera alta e il Consiglio degli Stati. Andiamo a scoprirne di più su cos’è e sul ruolo che svolge.

Cos’è la camera bassa del Parlamento svizzero

Il Consiglio Nazionale ha la funzione di rappresentare la popolazione della Svizzera e, dal 1863, la sua dimensione ha smesso di variare a ogni censimento ma è diventata fissa a 200 deputati. Ogni semi-cantone o cantone elegge almeno un rappresentante, anche nei casi in cui la sua popolazione sia al di sotto dei 35.000 abitanti. Ogni legislatura dura 4 anni e il Consiglio Nazionale si elegge, dal 1912, con un sistema proporzionale basato su 26 circoscrizioni che corrispondono ad altrettanti cantoni. Ogni cantone attribuisce i saggi ai partiti e, prima di ogni elezione, i partiti sono tenuti a presentare le liste elettorali cantonali. Ci sono vari casi di partiti che si presentano con più di una lista, per esempio con quelle dei giovani o delle donne oltre che dei pensionati e, generalmente, ciò viene fatto per intercettare voti.

Ma in che modo vengono attributi i seggi? Per farlo si utilizza il modello del quoziente di Hagenbach-Bischoff. Nella fase iniziale, quindi, i seggi sono attribuiti basandosi sulla somma delle liste collegate e, più avanti, vengono prese le decisioni in merito ai singoli candidati e alle singole liste.

Che ruolo svolge la camera bassa del Parlamento svizzero

Il Consiglio Nazionale lavora di pari passo con il Consiglio degli Stati. Perché una delibera venga approvata, infatti, è necessario che entrambi l’approvino nella stessa versione. I presidenti delle due camere, quindi, devono mettersi d’accordo su quale dei due rami affronterà l’oggetto per primo (“Camera prioritaria”). Nei casi in cui i due rami del parlamento non riescano a raggiungere un accordo su un determinato testo comune durante la prima trattazione, ciò dà il via a una procedura il cui scopo è appianare le divergenze. In questo calzo l’oggetto rimbalza da una camera all’altra, andando avanti e indietro per tre volte e se, al termine di queste volte, ancora non si è raggiunto un accordo la conferenza di conciliazione è tenuta a intervenire. Il Presidente del Consiglio Nazionale viene eletto ogni anno dalla camera bassa. Egli è considerato il “primo cittadino” svizzero e deve presiedere l’Assemblea federale.

Di Maricla