Siete curiosi di scoprire quali siano i colori il cui nome inizia con la lettera a? Allora siete nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito, infatti, potrete scoprire una serie di colori che hanno come iniziale la lettera a, alcuni dei quali potranno esservi utili per ampliare le vostre conoscenze nel campo dei colori!

Colori che iniziano con la lettera a

Esistono diverse ragioni per cui può essere utile ampliare le proprie conoscenze nell’ambito dei colori, così da poter scoprire l’esistenza di colori di cui comunemente non si ha conoscenza, imparando così a distinguerli da altri colori, che possono essere simili ma non uguali. Conoscere un numero maggiore di colori, può tornare utile nel momento in cui ci si trova a giocare a uno di quei giochi, che prevede di scrivere delle parole che appartengano a diverse categorie, ad esempio quella dei colori. Conoscendo diversi colori, magari anche insoliti, potrete riuscire a stupire i vostri amici con cui giocate, ma soprattutto potrete portarvi a casa un buon punteggio, scrivendo colori che nessun altro amico avrebbe pensato di scrivere. Un altro buon motivo per conoscere nuovi colori, è quello che questi vi saranno sempre utili per arricchire il vostro lessico in generale. In questo articolo, in particolare, vi sarà mostrato un elenco di colori che iniziano con la lettera a e per ognuno di loro, troverete le sue principali caratteristiche: acquamarina, amaranto, ambra, antracite, arancione, ardesia, argento, asparago, avorio, azzurro, azzurro fiordaliso, azzurro pastello e azzurro savoia.

Caratteristiche dei più particolari

Acquamarina: questo colore deve il suo nome all’omonima pietra, che possiamo facilmente capire abbia una colorazione che ricorda quella del mare cristallino. Si tratta quindi di una tonalità di azzurro, piuttosto brillante, chiara e molto elegante.

Amaranto: si tratta di una particolare tonalità di rosso, che si avvicina molto a un rosa molto intenso, quasi violaceo. Si tratta infatti di un colore molto intenso, ma non particolarmente scuro o cupo.

Antracite: si tratta di una particolare tonalità di grigio, molto utilizzata negli arredamenti moderni delle abitazioni. Questo colore è piuttosto intenso ed inoltre, si tratta di una tonalità piuttosto scura di grigio.

Ardesia: si tratta di un colore che prende nome dall’omonimo marmo, che solitamente è di un colore grigio molto scuro, talvolta tendente al nero. Anche questo colore, come il grigio antracite, viene utilizzato parecchio al giorno d’oggi negli arredamenti di abitazioni, talvolta proprio perché viene utilizzato questo tipo di marmo.

Azzurro fiordaliso: si tratta di una particolare tonalità del colore azzurro, che deve il suo nome all’omonimo fiore. Si tratta di un azzurro chiaro, tenue, vicino all’azzurro pastello ma più brillante di quest’ultimo. E’ un colore molto elegante, con cui vengono realizzati molti gioielli e capi d’abbigliamento.

Azzurro pastello: anche in questo caso, si tratta di una tonalità d’azzurro molto chiara e tenue, non particolarmente brillante. Anche questa tonalità di azzurro, viene spesso utilizzata per realizzare capi d’abbigliamento, ai quali dona eleganza e semplicità.

Azzurro savoia: si tratta di una tonalità d’azzurro molto intensa e vivace, che si avvicina leggermente al blu elettrico.

Di Maricla

Lascia un commento