Colori con la T: scopriamo quali sono in questo elenco dettagliato

Siete curiosi di scoprire quali siano i colori che iniziano con la lettera “T”, tra i svariatissimi colori esistenti? Allora siete nel posto che fa la vostro caso! Qui di seguito infatti potrete trovare un elenco piuttosto dettagliato di quei colori che hanno per iniziale la lettera “T” e per ognuno di loro, sarà presente una breve descrizione delle sue caratteristiche e particolarità.

Conoscere i nomi dei colori

I colori esistenti sono davvero infiniti ed è per questo impossibile per noi conoscerli tutti. Certo potrebbe essere molto interessante approfondire la propria conoscenza dei colori, per arrivare a conoscerne qualche variante o sfumatura in più. La maggior parte di noi infatti conosce i colori principali, quelli di cui più spesso si sente parlare o più comunemente utilizzati, ma questi stessi colori possono assumere infinite sfumature e varianti, ognuna delle quali ha un proprio nome che la differenzia dalle altre. In questo articolo potrete conoscere qualche colore da aggiungere alla lista di quelli che già conoscete, in particolare quei colori che iniziano con la lettera “T”, cogliendone le principali caratteristiche che vi permetteranno di individuarli e distinguerli da altre tonalità e sfumature di colore.

Colori che iniziano con la “T”

I colori che hanno come iniziale la lettera “T” sono i seguenti: tan, tennè, terra d’ombra, terra d’ombra bruciata, terra di Siena, terra di Siena bruciata, testa di moro, tè verde, tronco, tortora, turchese ed infine turchese perla mistica. 

Tan: si tratta di una tonalità particolarmente chiara del marrone, tendente al tennè ed al beige. il tan è un colore caldo, ma allo stesso tempo tenue e piuttosto neutro e naturale.

Tennè: si tratta di una tonalità di marrone non particolarmente scura, che a differenza del Tan però tende molto di più all’arancione, assumendo una colorazione molto più aranciata.

Terra d’ombra: chiamato anche terra d’Umbria, questo colore è un pigmento inorganico che appartiene alla categoria dei bruni.

Terra d’ombra bruciata: si tratta di un pigmento minerale e naturale, che si ottiene attraverso la lavorazione della materia prima, che sarebbe quella utilizzata per ottenere la Terra d’ombra.

Terra di Siena: anche in questo caso si tratta di un pigmento inorganico minerale e naturale appartenente alla categoria dei bruni, che si trova solitamente nelle zone di Siena, di Roma, della Sicilia e della Germania.

Terra di Siena bruciata: questa tonalità di colore viene ottenuta attraverso la calcinazione della Terra di Siena naturale.

Testa di moro: si tratta di una tonalità molto scura di marrone, che spesso ritroviamo in alcuni capi di abbigliamento in pelle come le scarpe o le cinture.

Tè verde: si tratta di una tonalità particolarmente chiara di verde, il cui nome deriva dall’omonimo particolare tipo di tè.

Tronco: si tratta di una tonalità di marrone piuttosto intensa, molto simile a quella del tronco degli alberi, come dice il nome stesso del colore.

Tortora: si tratta di un colore tenue e particolarmente neutro, che si colloca tra il grigio e il beige e può presentarsi in diverse tonalità.

Turchese: si tratta di una particolare tonalità di azzurro piuttosto intensa e vivace, tendente al verde, il cui nome deriva all’omonima gemma.

Turchese perla mistica: si tratta di una particolare tonalità di turchese, particolarmente chiara e tenue.

 

Pubblicato
Etichettato come Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.