Cosa vedere a Tenerife e cosa non ‘fare’

Stai pensando di programmare una vacanza nella più grande e famosa isola spagnola di Tenerife? L’odierna guida si dimostra fare proprio al caso tuo, raggruppando tutti i luoghi e le attrazioni imperdibili del territorio e una serie di ‘cose’ da evitare assolutamente invece. L’isola di Tenerife si trova ubicata al largo della costa occidentale dell’Africa, le Canarie, interamente dominata dal vulcano dormiente il monte Teide.

Luoghi imperdibili di Tenerife

Optando per una vacanza nell’isola spagnola non si potrà fare a meno di dirigersi verso Santa Cruz de Tenerife, comprendendo un mix perfetto di patrimonio culturale e ambientale. Il territorio vanta diverse spiagge, ma anche musei, gallerie d’arte, esercizi commerciali, ristoranti, oasi naturali come il Parque Garcia Sanabria, l’attrazione del Carnevale nel periodo alla ricorrenza dedicato.

Tra le spiagge più famose di Tenerife si trova la Playa de las Teresitas, ubicata ai piedi dei Monti Anaga, comprendendo una serie di servizi caratterizzati dalla presenza della sabbia importata direttamente dal deserto del Sahara. A meritare una visita risulta anche l’Auditorio di Tenerife, nonché sede dell’Orquesta Sinfonica de Tenerife, caratterizzato da un design di costruzioni a linee moderne, terminato nel 2003.

L’antica capitale dell’isola, San Cristóbal de La Laguna, rappresenta la sede universitaria e vescovile accostata al primato della vita notturna del luogo sotto la tutela dell’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. Gli amanti della natura non potranno rinunciare ad una visita guidata all’interno del Parque Nacional del Teide, presentando 3.178 metri di altezza e 18.990 ettari di superficie, pianificando una visita organizzata al dettaglio.

La bellezza del centro storico potrà essere ammirata recandosi presso La Orotava di Tenerife, visitando gli edifici storici del 500 come la Casa de Los Balcones e il villaggio di Aguamansa. Immancabile anche una visita a Garachico, caratterizzato da case bianche e ciottolati, ma anche piscine naturali. Il complesso di scogliere a picco denominato Los Gigantes comprende le “Acantilados de Los Gigantes”, dove potersi dedicare alle immersioni.

Cose da non sottovalutare a Tenerife

All’interno dell’isola Tenerife si dovrà prestare attenzione soprattutto al rischio dei borseggiatori, provvedendo alla chiusura della propria borsa e all’attenzione necessaria durante le camminate in centro. Anche le camere ai piani bassi dovranno essere preferibilmente evitate, in relazione alla rumorosità notturna dei locali aperti fino a notte tarda. L’abbigliamento da portare in valigia dovrà invece essere associato al luogo preciso in cui si intende prenotare la propria vacanza, tenendo in considerazione un clima primaverile maggiormente ventilato e piovoso nella parte nord.

Pubblicato
Etichettato come Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.