Crostini vegani: come si prepara l’aperitivo per 4 persone

Quando si segue una dieta alimentare vegana, oppure si invita a pranzo o cena persone vegane, è opportuno saper adattare le proprie ricette in modo gustoso e stuzzicante non soltanto per il palato ma anche per gli occhi. I crostini vegani risultano un ottimo antipasto, fresco e ideale anche per il periodo estivo.

Un piatto vegano richiede una specifica conoscenza dei prodotti vegetali e dei giusti abbinamenti di sapore. Anche i cuochi meno esperti possono calarsi nella preparazione dei crostini vegani senza incontrare grandi difficoltà grazie agli step proposti nei paragrafi successivi.

Ingredienti: dosi per 4 persone

Quali ingredienti occorrono per la preparazione dei crostini vegani? Per questo sfizioso aperitivo, o antipasto, occorrono: 4 fette di pane casareccio; 100 grammi di tofu; 10 grammi di basilico; 100 grammi di olio extravergine di oliva; 50 grammi di pistacchi non salati; 30 grammi di olive taggiasche; 30 grammi di germogli di barbabietola; 100 grammi di pomodorini gialli; 80 grammi di carote; sale.

Per il condimento dei crostini vegani occorre: origano secco, olio extravergine di oliva, basilico fresco.

Preparazione dei crostini vegani

Per realizzare l’aperitivo a base di crostini vegani è essenziale partire dalla tostatura del pane. Le 4 fette di pane casareccio devono quindi essere disposte all’interno di una leccarda con carta da forno. Su ogni fetta devono essere disposti olio extravergine di oliva e origano.

I crostini sono quindi pronti per essere tostati a 240 gradi in forno, a modalità grill, per circa 5 minuti. La crema di condimento per i crostini vegani deve essere preparata tagliando a cubetti il tofu, lasciandone una parte per la decorazione finale, i pistacchi tritati, le foglie di basilico e olio all’interno di un mixer.

Alla crema deve essere aggiunto un pizzico di sale, a seconda del proprio gusto. A questo punto si può passare alla pulizia delle carote che devono essere tagliate a strisce sottili. Anche i pomodori devono essere lavati e tagliati a spicchi. Lo step successivo prevede la composizione vera e propria dei crostini vegani.

Su ogni fetta di pane deve essere spalmata la crema ottenuta con i pistacchi e il tofu tritati. Sopra alla crema devono essere adagiate anche le carote tagliate sottili e i germogli di barbabietola, nonché i dadini di tofu messi da parte in precedenza.

I crostini vegani possono essere tagliati a metà per ogni fetta, diventato 8 portate totali. Al momento di servirli si può impreziosire il tutto con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e una foglia di basilico a decorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.