Cuccioli di cane: cosa possono mangiare?

Se avete intenzione di adottare un cucciolo di cane, oppure lo avete già fatto, ma non sapete cosa per lui sia meglio mangiare, per la sua salute e per una sua corretta crescita; questo articolo potrà rispondere alle vostre perplessità. Qui infatti parleremo proprio di quali siano gli alimenti più indicati per un cucciolo di cane nei diversi stadi del suo sviluppo, affinché possiate non commettere errori fornendogli la giusta alimentazione. 

L’alimentazione per un cucciolo appena nato

Se vi trovate a dover accudire una cucciolata di cagnolini appena nati e vi state chiedendo di cosa questi si possano nutrire, la risposta è molto semplice: il cucciolo di cane infatti nelle sue prime settimane di vita dovrà nutrirsi esclusivamente con il latte materno. Questo infatti contiene al suo interno tutte le sostanze nutritive necessarie al cagnolino per il suo sviluppo, costituendo così per lui un alimento completo. Il cucciolo di cane continuerà ad essere nutrito esclusivamente con il latte materno fino alla terza o quarta settimana di vita, quando inizia invece la fase dello svezzamento. Questa fase che come ho già detto generalmente ha inizio attorno alla terza o quarta settimana di vita del cucciolo, dipende dalle caratteristiche di ogni singolo cane ed dalla razza di quest’ultimo.

L’alimentazione per un cucciolo di un mese

E’ proprio all’inizio del primo mese di vita del cane che solitamente ha inizio la fase dello svezzamento, una fase che richiede molta pazienza a chi lo accudisce. Prima ancora dell’alimentazione, per un cane fin da piccolo è importante la giusta idratazione. Per far sì che il cucciolo impari fin da piccolo a mantenersi correttamente idratato, è opportuno lasciargli sempre a disposizione una ciotola con dell’acqua fresca, mostrandogliela così che possa iniziare a bere autonomamente. Per quanto riguarda invece il cibo, è importante sapere che il cucciolo in questa fase non elimina del tutto il latte materno dalla sua dieta, al contrario, quest’ultimo inizia ad essere integrato con del cibo solido, che può essere sotto forma di croccantini per cuccioli, piuttosto che carni bianche bollite e prive di ogni condimento. Nel caso in cui invece la mamma non abbia abbastanza latte per nutrire il cucciolo, si può sostituire o meglio integrare quest’ultimo con il latte in polvere apposito, che vendono nei negozi per animali. E’ caldamente sconsigliato dare latte vaccino ad un cucciolo di cane, poiché questo potrebbe provocargli attacchi di dissenteria e disidratazione. In questa fase è importante che il cucciolo mangi almeno 3 volte al giorno, poiché necessita di energia e della giusta nutrizione per poter crescere correttamente.

L’alimentazione per un cucciolo con più di due mesi

Dai due mesi in su, l’alimentazione del cagnolino può iniziare ad essere costituita da crocchette adatte per questa fase, controllando sempre la qualità dei prodotti ed gli ingredienti in essi contenuti. E’ fondamentale che il cibo somministrato contenga una giusta dose di proteine, che sono fondamentali per il cagnolino, affinché si formi fisicamente e cresca correttamente. In questa fase si possono mantenere tre pasti giornalieri, che andranno poi a scalare diventando due a partire dai 6 mesi di età. 

Pubblicato
Etichettato come Animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.