Domande vero o falso: ecco alcuni esempi per grandi e piccoli

quiz

Le domande vero o falso sono da sempre un’attrattiva anche per i giochi in società. Ce ne sono per tutti i gusti, in qualsiasi materia e piacciono a grandi e piccoli. Ecco alcuni esempi per misurare la propria abilità, anche di fronte alle domande a trabocchetto.

Domande vero o falso per bambini

I più piccoli non si limitano a giocare, ma amano affrontare sfide continue e stimolanti, mentre crescono. Le domande vero o falso aiutano a imparare nozioni nuove e a migliorare il livello delle loro conoscenze.

Ci sono quiz che affrontano temi di cultura generale e conoscenze più legate al mondo del cinema, televisione, giochi e fumetti. E’ consigliabile procedere con i più piccoli in questo modo, per stimolare una conoscenza a tutto campo, e rendere il gioco più coinvolgente e meno impegnativo.

Si può quindi spaziare dal numero dei colori nell’arcobaleno, all’individuazione della città famosa per la torre inclinata, fino a domande su bandiere, corpo umano, pianeti e problemi di matematica.

Questo però non impedisce di chiedere ai più piccoli come si chiama l’orso protagonista del “Libro della giungla”,  il nome della civetta di Harry Potter o quello dei sette nani di Biancaneve.

In questi casi, si può suggerire una sola scelta da confermare o meno, che è l’essenza del gioco tra vero e falso, oppure usare un piccolo questionario con domande a risposta multipla. per chi vuole misurarsi con un quiz più impegnativo.

Quiz Vero o falso per adulti

Gli adulti sono altrettanto appassionati di domande vero o falso che si possono fare in varie occasioni: sfida tra adulti, festa per la maggiore età, addio al celibato o semplice intrattenimento per momenti di relax.

In questi casi, l’adulto mostra la curiosità, simile a quella dei più piccoli, di mettere alla prova le sue conoscenze, sfidando i suoi lontani ricordi di scuola e i cassetti della memoria, da cui attingere le risposte, magari lette per caso o ascoltate in tv.

Si può partire senz’altro con gli adulti attraverso domande a raffica che contengano la richiesta vero o falso. in questo modo, si rompe il ghiaccio, avviando il gioco in modo più coinvolgente, ed emergeranno i più veloci a rispondere.

Si stabilirà quindi se davvero il refolo è un colpo di vento o il superlativo assoluto dell’aggettivo acre è acerrimo. Dubbi in agguato per i giocatori sull’appartenenza di scorpioni e zecche alla classe degli aracnidi o quando si risponde che Bruce Wayne è il vero nome di Batman.

Domande a trabocchetto e di cultura

Occhio alla domande a trabocchetto: lo sport più seguito negli Stati Uniti è il football e la Torre Eiffel è il monumento costruito dopo la vittoria francese, ottenuta alla fine nella prima guerra mondiale.

Sul versante culturale, altre croci e delizie nel confermare che il Rio delle Amazzoni si snoda per 6.400 chilometri, ma non è attraversato da ponti, la presenza di Don Rodrigo come personaggio nei Promessi Sposi e la sicura paternità di Verga come autore dei Malavoglia.

Se poi non si hanno dubbi sugli strumenti usati per provocare il crollo delle mura di Gerico o se la giornata prevista per la potatura delle rose ha ispirato la festa di San Valentino, il podio è assicurato. Che vinca il migliore!