Fiori con la B: elenco e breve descrizione

Siete curiosi di conoscere quali siano i fiori esistenti che iniziano con la lettera “b”? Allora vi trovate nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito infatti potrete trovare una sorta di guida, dove vi saranno elencati i  nomi di diversi fiori che iniziano con la lettera “b” e per ciascuno di essi, verrà fatta una breve descrizione che vi permetterà di conoscere meglio le sue caratteristiche e le sue particolarità.

Fiori che iniziano con la “B”

Esistono numerose specie differenti di fiore, che hanno per iniziale la lettera “b”, molte delle quali non le conosciamo neppure, o magari le conosciamo ma in maniera molto superficiale. In questo articolo potrete invece scoprire diverse tipologie di fiori che iniziano con la “b”, alcune delle quali sicuramente le conoscerete o per lo meno ne avrete sentito parlare, altre invece di cui non conoscerete l’esistenza, ma che potrete scoprire conoscendone le principali caratteristiche. Alcuni dei fiori che iniziano con la lettera “b” sono: begonia, balsamina, bardana, bella di giorno, bella di notte, bella d’Irlanda, bergenia, biancospino, bignonia, bocca di leone, borracina, borragine, botton d’oro, brugo, bouvardia e bucaneve. 

Descrizione

Begonia: si tratta di una pianta permanente, ovvero che si mantiene viva durante il susseguirsi delle diverse stagioni, che viene utilizzata principalmente come pianta ornamentale. Questa ha infatti un aspetto particolarmente bello, sia per le sue foglie verde acceso e lucide, sia per i suoi fiori che possono essere di svariati colori, principalmente rossi, gialli, rosa o bianchi. Si tratta di una pianta che può essere utilizzata anche come ornamento in casa, in quanto piuttosto piccola per cui la si può porre in un vaso.

Balsamina: si tratta di una pianta annuale, che necessita di stare esposta alla luce del sole oppure in semi ombra, ma mai totalmente in ombra. Questo tipo di pianta può raggiungere i 50 cm circa di altezza ed il suo periodo di fioritura va da Luglio a Settembre. E’ una pianta piuttosto delicata, che spesso viene utilizzata come ornamento nelle aiuole, m anche nelle case, poiché i suoi fiori colorati la rendono davvero unica e appariscente.

Bardana: si tratta di una pianta perenne, che appartiene alla famiglia delle Asteraceae e che è conosciuta come la pianta dermopatica per eccellenza. Questa infatti viene utilizzata per curare diversi disturbi legati alla pelle, come l’acne, la seborrea, alcune dermatiti, la forfora, la psoriasi e l’eczema.

Bella di giorno: i fiori che sbocciano su questa pianta hanno un’importante particolarità, essi infatti sbocciano al mattino e terminano il loro ciclo vitale quando il sole cala, verso sera. Si tratta inoltre di fiori piuttosto grandi, di colore arancio acceso che si prestano perfettamente per essere dei fiori ornamentali.

Biancospino: questa è una pianta perenne che viene spesso utilizzata per la cura di patologie o disturbi del sistema cardiocircolatorio, in quanto vanta di proprietà antiossidanti e cardioprotettive. Si tratta di una pianta piuttosto grande, che cresce all’aperto e che presenta dei piccoli fiorellini bianchi che nel periodo primaverile prendono il sopravvento sul verde delle foglie.

Pubblicato
Etichettato come Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.