Helicobacter: di cosa si tratta? Quali sono i sintomi? Come si cura?

Tra le diverse cause che possono scatenare problemi gastro intestinali molto fastidiosi, vi è anche l’helicobacter, un batterio responsabile di infezioni gastro intestinali che se non curato adeguatamente, può portare con sé diverse complicazioni. Nei paragrafi seguenti vi sarà possibile comprendere meglio di cosa si tratti, con quali sintomi si manifesta e come poterlo curare.

Di cosa si tratta

L’Helicobacter pylori, comunemente conosciuto con il nome abbreviato di Helicobacter, è un batterio che ha la capacità di causare importanti infezioni allo stomaco. In alcuni casi, piuttosto rari, il soggetto colpito dall’Helicobacter non presenta i sintomi che solitamente questo comporta, rendendo così molto difficile la sua identificazione. Questo particolare batterio, se non viene preso in considerazione e curato adeguatamente, può provocare diverse complicazioni anche piuttosto gravi, come ulcere duodenali e tumore allo stomaco. Questo batterio, ha la particolare caratteristica di resistere all’acidità gastrica, poiché è in grado di sintetizzare un enzima che gli permettere di trasformare l’urea in ammoniaca, contrastando così gli acidi gastrici. I disturbi che l’Helicobacter provoca, sono dovuti ai danni che esso arreca al muco che protegge lo stomaco, permettendo in questo modo agli acidi gastrici di raggiungere le pareti dello stomaco.

I suoi sintomi

Una particolarità che molti non conoscono dell’Helicobacter, è quella che molti di noi sono portatori sani di questo batterio, senza esserne consapevoli. In molti casi infatti questo batterio, non provoca dei veri e propri sintomi e disturbi, rendendo così quasi impossibile la sua individuazione. Ciò significa che alcuni soggetti possono essere colpiti da questo batterio per molto tempo senza accorgersi di ciò e per cui, senza manifestare alcun sintomo o disturbo. Nella maggior parte dei casi, però, l’Helicobacter come ho già detto provoca delle infezioni accompagnate da diversi fastidiosi sintomi, che possono essere: dolore addominale, bruciore addominale, perdita di appetitio, nausea, vomito, frequente eruttazione, perdita eccessiva e rapida di peso, gonfiore, diarrea, alitosi e fame al mattino appena svegli.  Questo batterio, se non curato, può causare poi delle ulcere, che provocano forti bruciori e dolori allo stomaco, nella zona tra le costole e l’ombelico. Se le ulcere poi arrivano a sanguinare, causano ematemesi o melena.

 

Come curarlo

Nel caso in cui presentiate i sintomi sopra citati, sarà per voi necessario rivolgervi ad un medico. Per combattere l’Helicobacter sono infatti necessari dei farmaci specifici che devono essere assunti sotto prescrizione medica. Le due tipologie di farmaco che solitamente vengono utilizzate per combattere questo batterio sono gli antibiotici e dei gastroprotettori, come l’omeprazolo o il pantoprazolo. Queste due diverse tipologie di farmaci vengono normalmente prescritte dal medico contemporaneamente e nella maggior parte dei casi, vengono associati due o più antibiotici da assumere nello stesso periodo di tempo, in quanto l’Helicobacter è un batterio molto resistente. Questo trattamento farmaceutico solitamente ha una durata che può variare da 7 a 14 giorni, in base alla modalità che il medico decide di utilizzare per debellare il batterio.

Pubblicato
Etichettato come Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.