Il riscaldamento globale: cos’è? Quali sono le cause?

Avete sentito più volte parlare del riscaldamento globale, ma non sapete esattamente di cosa si tratta e come agisce sul nostro clima? Allora siete nel posto che fa al vostro caso! Qui di seguito infatti troverete una spiegazione di questo fenomeno che si sta verificando in forma sempre maggiore, così che possiate comprenderne fino in fondo l’entità e gli effetti che esso provoca. 

Di cosa si tratta

Il riscaldamento globale, chiamato anche surriscaldamento globale o climatico, è la variazione climatica che si è verificata nel corso del XX secolo e che tutt’ora è in atto. La principale causa di questo cambiamento climatico, è senz’altro la grande quantità di gas serra che vengono emessi in maniera sempre maggiore nell’atmosfera terrestre. Questo fenomeno ha comportato un aumento delle temperature medie su tutta la Terra e questo aumento di temperature, non è causato da fattori naturali. Questi aumenti di temperatura, sono stati rilevati particolarmente a partire dalla metà del XX secolo, studiando la distribuzione del riscaldamento climatico, che non è uniforme nelle diverse aree della Terra. L’emisfero settentrionale, infatti, presenta temperature decisamente più elevate, dalle medie ed elevate latitudini, fino ad arrivare al polo nord; mentre nell’emisfero sud, in fenomeno è meno accentuato, tanto che nel polo sud si verifica il fenomeno opposto, ovvero un raffreddamento.

Le cause del riscaldamento globale

Questo aumento delle temperature a livello globale, vede la sua principale causa nella concentrazione sempre più elevata di gas serra, in particolare di anidride carbonica, all’interno dell’atmosfera. Questo aumento di gas serra è dovuto all’attività umana, all’utilizzo di combustibili fossili come fonte di energia e al fenomeno della deforestazione. Gli espetti affermano che la temperatura media terreste, se l’uomo continuerà a svolgere le sue attività come avviene attualmente, aumenterà ulteriormente nei prossimi anni. La più evidente conseguenza osservata del riscaldamento globale, è la perdita di una grande quantità di ghiaccio in numerosi ghiacciai di grande importanza ed il conseguente innalzamento del livello del mare. Anche le precipitazioni hanno subito delle forti modifiche, sia per quanto riguarda le quantità, sia per quanto riguarda le zone e i periodi in cui si verificano. Gli esperti prevedono che il riscaldamento globale sarà sempre più accentuato nella zona artica, comportando lo scioglimento dei ghiacciai e conseguenti cambiamenti a livello dell’agricoltura e della rete biologica. Inoltre, aumentando la quantità di diossido di carbonio presente nell’atmosfera, gli oceani potrebbero diventare più acidi. Ultimamente, inoltre, alcuni studiosi hanno affermato che anche alcuni pianeti e satelliti hanno registrato un aumento della temperatura, si tratta per esempio del caso di Marte. Gli stessi studiosi, prevedono un aumento della temperatura anche per il pianeta Giove, a causa di un aumento dell’attività metereologica. Infine, altri studiosi, sostengono che le temperature siano aumentate anche in pianeti più lontani come Urano o Nettuno, ma non si ha la certezza del fatto che si tratti di veri e propri cambiamenti climatici permanenti, o più semplicemente di variazioni stagionali.

Pubblicato
Etichettato come Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.