kvass, una leggera birra russa: caratteristiche e utilizzo

La kvass è una leggera birra russa particolarmente famosa per via delle sue caratteristiche e del suo utilizzo in cucina. La bevanda tipica della Russia è particolarmente consumata anche in Ucraina, ottenuta dalla fermentazione di diversi vegetali come bacche, frutti, cereali, aromi e linfa di betulla. All’interno dei prossimi paragrafi andiamo a scoprire insieme tutte le caratteristiche della birra kvass russa.

Kvass russa: caratteristiche e ingredienti

La famosa birra kvass russa, particolarmente leggera a gradazione alcolica ridotta, viene consumata anche all’interno dei territori ucraini e vanta diverse caratteristiche interessanti a partire dal suo processo di fermentazione.

Per ottenere la birra kvass russa vengono utilizzati diversi ingredienti fermentati tra cui: cereali, bacche, aromi, linfa di betulla e frutti. La percentuale dell’alcool della birra kvass si aggira intorno all’1%, relativamente bassa e leggera. La birra russa kvass viene realizzata sia a livello industriale che artigianale ed è considerata una delle bevande tipiche più dissetanti in assoluto.

La traduzione letteraria della birra kvass significa ‘lievito’, comprende una fermentazione bassa, una colorazione tipicamente scura, una bassissima percentuale alcolica adatta a tutti i soggetti. La bevanda è popolare nell’est dell’Europa, ma viene diffusa anche Polonia, Asia, Serbia, Lituania, Estonia, Kazakhistan e Georgia, dove viene spesso commercializzata per le strade.

L’origine storica della birra russa kvass risale al Medioevo dove le popolazioni si servivano della bevanda per preparare diverse ricette culinarie. Odiernamente la kvass viene venduta a livello internazionale, ma come viene prodotta nello specifico?

Metodo di produzione della Kvass

La birra russa kvass viene prodotta tramite fermentazione servendosi di alcuni frutti come l’uva passa e le mele, zuccherata con linfa di betulla. La birra kvass viene anche chiamata ‘birra di pane’, poiché nella sua preparazione casalinga viene spesso impiegato il pane nero di segale raffermo.

All’interno della produzione industriale della birra russa kvass si utilizzano invece diversi aromi e zuccheri. La kvass viene comunemente servita al pubblico non filtrata, mentre il ricco contenuto di vitamina B le conferisce un sapore deciso e dolce. La birra russa kvass conserva un sapore tipico dolciastro dovuto alla fermentazione dei frutti e non è raro trovare tracce di menta o fragole.

Ricetta della kvass da preparare in casa

La birra russa kvass può essere preparata anche a livello casalingo servendosi di ingredienti quali:

  • 500 grammi di pane nero di segale
  • 6 l di acqua,
  • 30 grammi di  lievito di birra,
  • 200 grammi di zucchero di canna,
  • 1 C di farina,
  • 1 pizzico di sale,
  • 80 grammi di uva passa,
  • 1 C di succo di limone e buccia,
  • foglie di menta

Il pane deve essere lasciato in infusione all’interno di acqua bollente dopo essere stato tostato e sbriciolato. Trascorsa una notte si potrà filtrare l’acqua ottenuta direttamente tramite un canovaccio. Il lievito deve essere sbriciolato e lasciato in infusione per 30 minuti con un cucchiaio di zucchero e 4 cucchiai di acqua.

A questo punto della preparazione si potranno aggiungere il sale e lo zucchero, l’uva passa, il succo e la buccia di limone, la menta, lasciando fermentare il tutto per almeno una settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.