Che lo si faccia per mestiere, per hobby o per passione, lavorare la pietra resta sempre un’attività complessa e da non prendere alla leggera. Si tratta di qualcosa che l’essere umano fa da sempre. Dai tempi preistorici in cui si lavoravano le selci per farne frecce e coltelli, fino ai giorni nostri lavorare la pietra è da sempre stata un’esigenza, oggi però si sta trasformando sempre di più in una passione e in un’arte, tuttavia non sono pochi coloro che lavorano la pietra per mestiere.

Marmisti, scultori ed estrattori, sono tutte figure professionali che intagliano la pietra per scopi differenti. Soprattutto per chi è alle prime armi è importante capire da dove iniziare e fare le scelte giuste perché con gli attrezzi o le tecniche sbagliate è difficile pensare di poter ottenere qualsiasi tipo di risultato da una simile attività Tutto parte da una semplice scelta: quella della pietra adatta.

Scegliere la pietra da lavorare

I principianti che vogliono imparare come lavorare la pietra farebbero bene ad optare per la steatite o roccia saponaria. Il vantaggio di questa scelta consiste nel fatto che la steatite è un materiale piuttosto morbido e malleabile da lavorare e per di più è possibile reperirla anche nel proprio giardino.

La steatite è così malleabile che perfino le unghie potrebbero bastare per lavorarla. Questo materiale è disponibile in natura in molti colori come il grigio, il verde e il nero. La steatite è disponibile un po’ dappertutto proprio perché spesso viene venduta come materiale per scopo artistico.

Un’alternativa alla steatite potrebbe essere l’alabastro perché offre un mix perfetto tra resistenza e malleabilità. Si tratta di una pietra disponibile in molti colori diversi e per di più è molto semplice da reperire. Per gli scultori si tratta del materiale ideale perché oltre ad essere resistente ha anche dei bei colori.

Strumenti per lavorare la pietra

La lavorazione della pietra è fondamentale farla con gli strumenti adeguati. Per qualsiasi scopo si scelga di intervenire su un blocco di pietra, sia esso per scolpire o per una lavorazione di precisione industriale è fondamentale scegliere utensili all’altezza.

Per chi intende lavorare materiali come la steatite allora potrebbe anche bastare recarsi in ferramenta per dotarsi del classico martello e scalpello, ma in caso contrario è meglio dotarsi di strumenti professionali come quelli Amastone di MMG Service. Questi utensili sono la scelta di molti scultori, ma anche e soprattutto di coloro che devono lavorare la pietra a livello professionale e non possono permettersi errori e sprechi di materiali.

Lavorare in sicurezza

Una volta scelti gli strumenti adeguati è importante preoccuparsi di lavorare la pietra in assoluta sicurezza. Per farlo serve un po’ di attrezzatura in grado di proteggere le diverse parti del corpo. Buona prassi è utilizzare dei guanti a protezione delle mani per evitare anche l’insorgenza di vesciche.

Inoltre è importante utilizzare mascherine e occhiali protettivi allo scopo di non inalare troppa polvere nei polmoni e di proteggere gli occhi in caso partano delle schegge in fase di lavorazione.

Di Marco

Lascia un commento