Soffrite di ragadi alle mani e non sapete come porre rimedio a questo fastidioso problema? Allora siete nel posto che fa la vostro caso! Qui di seguito infatti troverete una spiegazione che vi permetterà di capire cosa siano realmente le ragadi e soprattutto, come poterle curare facendo attenzione ad alcune proprie abitudini, che se sbagliate, possono peggiorare la vostra situazione.

Cosa sono le ragadi alle mani?

Le ragadi sono delle lesioni che possono crearsi sulla pelle o sulle mucose del corpo, ma quelle di cui si sente più comunemente parlare sono le ragadi delle mani, che si presentano in particolar modo nei mesi più freddi dell’anno, quando la pelle già tendenzialmente si secca maggiormente. Le principali cause scatenanti della pelle secca sulle proprie mani solitamente sono le basse temperature, l’umidità, la frequenza e la durata con cui le mani vengono immerse in acqua ed infine, l’utilizzo di prodotti irritanti, come particolari saponi o creme. Quando si hanno delle ragadi alle mani, la pelle apparirà molto disidratata, arrossata ed infiammata, con dei tagli , solitamente sulle dita, che provocano forte fastidio e dolore.

Rimedi per le ragadi alle mani

Prima di tutto, bisogna evitare che durante lo svolgimento quotidiano dell’igiene personale, quindi facendo la doccia piuttosto che il bagno, si possa peggiorare la situazione delle vostre mani, tenendole per troppo tempo immerse nell’acqua o direttamente esposte al getto d’acqua del doccino. E’ importante quindi che la durata della doccia o del bagno non superi assolutamente i 10 minuti, se si riesce a ridurre la durata anche a 5 minuti, sarebbe ancora meglio. Quando ci si lava, è inoltre importante utilizzare acqua né fredda, né troppo calda, l’acqua tiepida infatti vi permetterà di limitare i danni sulle vostre mani. Anche l’utilizzo di saponi, detergenti o bagno doccia adeguati al vostro tipo di problema, è sicuramente un aspetto fondamentale per la cura delle ragadi alle mani. E’ opportuno infatti prima di tutto, non eccedere con le quantità di sapone per lavarsi. Basterà usarne la dose necessaria per rimuovere lo sporco, senza però eccedere nel suo utilizzo. Se soffrite di ragadi alle mani, inoltre, è importante che vi laviate con detergenti che non vadano ad irritare o infiammare ulteriormente la vostra pelle, dovrete perciò utilizzare saponi e detergenti delicati, neutri, senza profumi. Una volta che avrete finito di lavarvi, sarà opportuno che asciughiate immediatamente le mani tamponandole delicatamente con un’asciugamano, dopo di che dovrete applicare su di esse una crema o un unguento idratante ed ammorbidente, in grado di dare la giusta idratazione alla pelle delle vostre mani ed aiutando così i tagli a rimarginarsi. Tra i prodotti più adatti a nutrire ed idratare la pelle ci sono sicuramente l’olio d’oliva, l’olio di jojoba, l’acido lattico, l’acido ialuronico, la glicerina e la vaselina, con i quali vengono creati molti prodotti per l’igiene o creme ed unguenti, che potrete comodamente trovare in farmacia o in parafarmacia.

Di Maricla

Lascia un commento