Rick Owens shoes: ecco cosa c’è da sapere su queste calzature e i loro costi

scarpe

Rick Owens è stilista, nato in California e di origini messicane, oltre che maestro nell’arte della provocazione. A livello di moda contemporanea è impossibile non notarlo, anche per la natura, spesso dissacratoria, delle sue sfilate.

La personalità di Rick Owens

Owens è uno stilista atipico, molto creativo, ma imprevedibile ed estremamente provocatorio. Le riviste di settore lo classificano come sostenitore per eccellenza dello stile dark e sperimentale. Ammette di amare molto il nero, perché il mondo esterno e fin troppo ricco di colore e quindi lo stile dark risalta più facilmente rispetto a creazioni colorate che, dal suo punto di vista, non si noterebbero.

Tra gli anni 90 e primi 2000, crea giacche in pelle con maniche lunghissime, ama tagli diagonali nelle gonne e T-shirt cortissime. Il vulcano creativo, la cultura punk e lo stile dark esplodono in un mix che lui stesso definisce glunge.

Si tratta di un insieme di glamour, per indicare il fascino, seppur fuori dagli schemi, e di grunge che è uno stile di abbigliamento basato su un aspetto volutamente trasandato che ostenta un modo di vivere alternativo.

Le calzature risentono del suo stile

La visione della vita di Owens è un insieme di cultura underground, che rende omaggio anche alla sottocultura streetstyle dei californiani anni 90, unita a forme ricollegabili alla corrente architettonica del brutalismo che usa cemento a vista, ma plasmato nei particolari. L’attenzione al dettaglio e alla scelta dei materiali l’ha ispirato a unire l’animo punk al design architettonico minimalista.

Le calzature non fanno eccezione e Owens punta sempre più in alto nella sfida di rendere calzabili forme a dir poco rivoluzionarie, ridisegnando i modelli tradizionali per lui deludenti e insignificanti. Le collaborazioni con Dr. Martens, Converse, Birkenstock, Adidas e Moncler, gli hanno spianato la popolarità anche in questo settore. Inoltre, mantiene l’indipendenza del suo marchio senza capitali esterni. Si calcola che il giro d’affari complessivo del suo marchio sia intorno ai 140 milioni di dollari.

Modelli più richiesti e costi

I modelli Owens non sono economici. Una Sneakers Cargo in tela nera costa oltre 500 euro, Clogs da donna  con zeppa per l’estate si vende a 1.170 euro e a 500 scontata fuori stagione. Sandali estivi Birkenstock 365-385 euro e un semplice sandalo a ciabatta in gomma 145 euro.

Inoltre, se l’inverno alimenta l’uso di stivali in pelle, il Ballast Rick Owens, con tacco largo e suola in gomma e cuoio, è richiestissimo dalle clienti, nonostante costi 1.590 euro. Per non parlare dello stivale a caviglia in lucertola con tacco a spillo, venduto a 4.256 euro e scontato del 65% a 1489,60.

Uno stivale stringato tipo militare richiede tra 2.500 e 3mila euro. Un più sobrio mocassino in pelle Tod’s si compra a 495 euro e una rick Owens e Dr. Martens stringata non ne costa meno di 300.

In conclusione, il target di rifermento delle Rick Owens shoes è piuttosto facoltoso, amante delle mode non convenzionali e dalle forme decisamente fuori dal comune. Owens offre uno status symbol di tendenza al di là degli schemi. In alcuni casi, conquista un mercato più convenzionale con calzature che sono comunque riconoscibili a livello di brand.

Pubblicato
Etichettato come Moda