Salvatore Soviero: biografia completa dell’ex calciatore

Salvatore Soviero, oltre ad essere stato un noto calciatore italiano, giocando nel ruolo di portiere, fu anche un importante allenatore. Nei prossimi articoli, più nel dettaglio, scopriremo insieme le tappe più importanti della sua vita, che hanno segnato la sua carriera di calciatore e di allenatore, dalla sua giovane età fino alla fine della sua carriera. 

La carriera da calciatore

Salvatore Soviero nacque a Nola il 18 Luglio del 1973. La sua carriera ha inizio nel 1990/1991, presso l’Acerrana, una squadra campana che gioca in Interregionale. Successivamente, la sua carriera prosegue con un passaggio al Nola, che gioca in C1, dove rimarrà per ben due stagioni. Dopo il Nola la sua esperienza di calciatore continua sempre in serie C1 presso il Perugia prima e poi presso il Carpi. Fu invece a cavallo tra il 1995 ed il 1996, quando Salvatore Soviero vince il campionato di serie C2 con la Fermana, rimanendo nei ricordi degli appassionati di calcio per molto tempo, per aver parato due importanti rigori ai play off.

Prosegue poi la stagione successiva giocando sempre per la Fermana, mentre in seguito giocherà presso l’Avellino, squadra alla quale viene ceduto in prestito. Tra il 1997 ed il 1998 vince poi un campionato in serie C1 presso il Cosenza. Passerà successivamente a giocare in Serie B presso il Venezia, dove subisce una squalifica di 5 mesi. Nel 2004, invece, esordisce in Serie A nella partita Reggina-Juventus, dove la sua squadra vince 2-1. In tutto Salvatore Soviero raggiunge un totale di 18 presenze in Serie A.

Un altro periodo importante della sua carriera è poi quello tra il 2005 ed il 2007, durante il quale gioca nel Crotone in Serie B. Infine, nel 2009, Salvatore giocherà per la Juve-Stabia, squadra che al termine della stagione farà retrocedere il calciatore in Seconda Divisione, a causa della sconfitta contro il Virtus Lanciano.

La carriera da allenatore

Salvatore Soviero si ritira come calciatore nel 2011 e si dedica all’attività di allenatore della Palmese dal 7 Febbraio 2011. La Palmese militava in quegli anni nel Campionato Regionale di Eccellenza Campana, nel Girone B. Nel Luglio del 2012, invece, stringe un accordo con il Città di Castello, che questa volta milita nel campionato di Eccellenza Umbra. Nel Febbraio 2013, poi, si sposta in Promozione Campana allenando il Real Volla, che concluderà il campionato posizionandosi al tredicesimo posto.

Sempre nel 2013, Salvatore finalmente riesce a trovare un accordo con la squadra della sua città, tornando così ad allenare in Eccellenza la Palmese. Infine, la sua esperienza come allenatore termina con la stagione tra il 2018 ed il 2019, quando decide di entrare a far parte dello staff tecnico della Virtus Ottaviano.

Pubblicato
Etichettato come Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.