Anche quest’anno, siamo giunti nel periodo in cui iniziano a prendere piede le diverse forme influenzali, provocando fastidiosi sintomi che se non vengono curati adeguatamente fin da subito, possono diventare ulteriormente fastidiosi e prolungarsi nel tempo. Nei prossimi paragrafi scopriremo quali comportamenti sarebbe bene adottare, al comparire dei primi sintomi influenzali, così che questi possano essere eliminati in breve tempo.

I principali sintomi influenzali

I sintomi causati dalle forme influenzali sono diversi e proprio per questo, non sempre risulta fin dal primo momento così semplice identificarli come tali. Sicuramente, tra i più comun sintomi influenzali vi è la stanchezza, che solitamente è più intensa rispetto a quella che normalmente può causare una giornata di lavoro; dolori alle ossa ed alle articolazioni; la sensazione di avere la testa pesante; pesantezza alle palpebre; mal di gola; nausea ed infine, il raffreddore.

Il modo più sicuro per evitare la comparsa di questi sintomi influenzali prevenendoli, è senza ombra di dubbio il vaccino antiinfluenzale; ciò nonostante non è strettamente necessario che questo venga fatto da tutti, ma principalmente da quelle persone che già hanno altre patologie o predisposizioni a delle complicazioni che l’influenza può scaturire.

Come contrastare i sintomi influenzali

Prima di tutto, alla comparsa dei primi sintomi influenzali, è buona abitudine quella di ascoltare il proprio corpo, che sicuramente farà trasparire il bisogno di riposarsi. Il riposo infatti, nel caso dell’influenza, è fondamentale per la sua guarigione. Senza il giusto riposo, infatti, anche i farmaci faranno più fatica a dare beneficio. Nel momento in cui si è a riposo, il nostro organismo ha infatti modo di concentrarsi solamente sul combattere i virus influenzali, così da permettervi di guarire più velocemente.

E’ quindi opportuno che dalla comparsa dei primi sintomi influenzali, per alcuni giorni si stia a casa a riposo, in un ambiente che non deve essere né troppo freddo, né troppo caldo; mangiare cibo sano, nutriente e di facile digestione ed aumentare l’assunzione di vitamine. Un altro importante rimedio da adottare in caso di influenza, soprattutto se tra i suoi sintomi vi è la febbre, è l’assunzione abbondante di liquidi. La febbre infatti causa una eccessiva sudorazione, che se non viene contrastata con l’assunzione di liquidi, può portare ad uno stato di disidratazione, che indebolisce ulteriormente il nostro organismo, impedendogli di combattere i virus.

Invece, per far si che il proprio virus influenzale non contagi anche i vostri familiari, o comunque coloro che vi stanno vicini nel periodo in cui avete l’influenza, è importante far arieggiare spesso la propria casa e lavarsi spesso le mani con un sapone disinfettante. Infine, se non avete particolari patologie o intolleranze ad alcuni farmaci, per combattere l’influenza vi potrà essere molto d’aiuto assumere per qualche giorno un farmaco anti infiammatorio.  Questo tipo di farmaco, infatti, vi permetterà di abbassare rapidamente la temperatura corporea e di alleviare i sintomi dolorosi dell’influenza.

Di Maricla

Lascia un commento