mix moderno e antico

Lo stile eclettico fonda le sue radici nel lontano ‘700 in Inghilterra, per poi farsi spazio anche nel resto del mondo. Lo stile eclettico, in sintesi, è sinonimo di libertà di scelta e rottura degli schemi, dove possono coesistere insieme diversi stili, materiali, forme e colori, senza che gli abbinamenti risultino errati. Anzi, è proprio la mescolanza a conferire unicità all’ambiente. Ovvio che, anche se il concetto di base è la mescolanza, il tutto deve sempre seguire dei criteri per evitare che gli accostamenti di oggetti si tramuti solamente in una grande confusione. Vediamo insieme qualcosa di più su questo stile.

Stile eclettico cos’è

Lo stile eclettico è perfetto per le persone che amano personalizzare l’ambiente in cui vivono e collezionare oggetti diversi tra loro, ma accomunati dall’affetto. Nello stile eclettico possono coesistere abbinamenti che solitamente farebbero strizzare gli occhi, come mobili e complementi di arredo totalmente opposti. È possibile far coesistere le fantasie a righe con le fantasie a quadri, così come contrasti forti e materiali diversi. Scegliere di arredare un ambiente con uno stile eclettico può non essere esente da critiche e difficoltà. Del resto, ricordiamo che questo stile è sinonimo di libertà di espressione, ma non di confusione. Dunque, per molti questo arredamento è un modo per far convivere elegantemente una serie di oggetti diversi tra loro, magari ricordo di persone care o viaggi in giro per il mondo. Tutto questo permette sicuramente di creare un ambiente totalmente unico nel suo genere, l’importante è sempre non esagerare.

Stile eclettico: come fondere due stili diversi?

L’importante è mantenere un equilibrio tra gli oggetti e i materiali utilizzati. Il mix tra antico e moderno, tra forme geometriche diverse e tra materiali completamente lontani tra loro, può assolutamente essere un valore aggiunto per la casa, rendendo gli accostamenti forti ma gradevoli alla vista. Senza dimenticare che il punto forte di chi sceglie questo stile è sicuramente garantire l’unicità e originalità alla vista. Per chi fosse interessato a questo tipo di arredamento, ecco alcuni consigli utili da seguire, e, ovviamente, poter prendere spunto per personalizzare.

Stile eclettico: quali sono le idee più originali?

Sicuramente il consiglio più giusto, in caso di stile eclettico è quello che deriva dal gusto personale e dai ricordi e dalle sensazioni che gli oggetti in questione scaturiscono. Ma, se siete in cerca di qualche consiglio per l’arredamento, eccone alcuni.

Mobili stile eclettico

Sicuramente la possibilità di abbinare mobili antichi con mobili moderni è vincente. Ad esempio, abbinare un mobile antico con un tavolo da soggiorno moderno, magari in vetro, dona un ambiente originale ed elegante, oltre a impreziosire l’arredamento. Anche l’aggiunta di complementi di arredo antichi, può risultare vincente.

Colori stile eclettico

Se, l’abbinamento antico e moderno è considerato vincente, lo sarà sicuramente anche quello tra colori. Come prima cosa, bisogna pensare alle pareti, che solitamente sono decorate con linee geometriche (come quadri) o floreali, il tutto accompagnato da colori forti. Il consiglio è quello di cercare di mantenere il pavimento più neutrale possibile, lasciandolo magari del suo colore naturale, così da permettere al resto dell’arredamento di risaltare e fare da protagonista.