Sudamina neonato: sintomi, cause e cure

La sudamina è una manifestazione cutanea piuttosto ricorrente tra i neonati, che se non si conosce abbastanza può far preoccupare i genitori del bambino, anche se in realtà non si tratta di nulla di preoccupante e sono sufficienti dei semplici rimedi per prendersene cura. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire quali siano i sintomi della sudamina, cosa la scatena e come poterla curare.

I sintomi e le cause

Quando un neonato ha la sudamina, la sua pelle si manifesta arrossata, ricoperta da piccolissime bollicine leggermente in rilievo e proprio per questo, ruvida al tatto. Questo tipo di sfogo si manifesta principalmente durante il periodo estivo, ma può verificarsi anche in inverno qualora il bambino in ogni caso sudi particolarmente.

Infatti è proprio il sudore a scatenare questo fastidioso sfogo, in quanto si verifica quando i dotti sudoripari rimangono bloccati, così che il sudore al posto di evaporare come accade normalmente, rimane sotto la pelle e causa un’ infiammazione. L’eruzione cutanea provocata dalla sudamina infatti si manifesta sempre nei punti del corpo in cui la sudorazione è maggiore, come il collo, l’inguine, la nuca, le pieghe di braccia e gambe, le ascelle e il volto. 

Come curare la sudamina

Per combattere la sudamina ed eliminare i suoi sintomi, si possono utilizzare dei semplici accorgimenti utili a raffreddare il bambino, così che possa regolarizzarsi la sua sudorazione. Per prima cosa,  se siete in casa, vi sarà molto utile svestire il bambino, così che la sua temperatura si possa rapidamente abbassare. Nel caso in cui dobbiate uscire, invece, il consiglio è quello di cercare di vestire il bambino nel modo più leggero possibile, scegliendo preferibilmente degli indumenti di cotone e che non siano eccessivamente in contatto con la pelle.

Inoltre, se il vostro bambino ha la sudamina e voi lo dovete tenere in braccio, sarà per voi stessi sconsigliato utilizzare dei tessuti acrilici o comunque ruvidi, che possano irritare ulteriormente la sua cute. Anche in questo caso sarà opportuno vestirvi con degli indumenti di cotone, così che nel contatto non irritiate la pelle del vostro neonato. E’ poi importante, affinché la sudamina si risolva nel minor tempo possibile, mantenere all’interno della propria casa un clima piuttosto asciutto. Per fare ciò potrebbe essere molto utile il condizionatore, non per abbassare eccessivamente la temperatura all’interno della vostra abitazione ma piuttosto, per sfruttare la sua modalità di deumidificatore, che eliminerà in pochissimo tempo l’umidità in eccesso.

Infine, anche fare più volte al giorno un bagnetto rinfrescante al vostro bambino lo aiuterà a risolvere la sua manifestazione cutanea. Per fargli il bagnetto è consigliato utilizzare un cucchiaino di amido di riso, diluito in acqua tiepida. Dopo il bagnetto è però molto importante asciugare accuratamente la pelle del neonato, tamponandola con un panno morbido.

Pubblicato
Etichettato come Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.