margherita

La pizza margherita è la varietà di pizza più conosciuta al mondo, la cui popolarità è legata alla sua ricetta che comprende ingredienti come il pomodoro, la mozzarella, l’origano, il sale, l’olio e il basilico.

La pizza margherita è considerata la madre di tutte le pizze, un pasto completo da inserire all’interno della propria abituale alimentazione, senza però esagerare. Scopriamo insieme quali sono i valori nutrizionali di questo alimento e quante volte a settimana poterla consumare.

Ingredienti della pizza margherita

Per la preparazione di una pizza margherita si consiglia di utilizzare pomodori freschi. La pasta della pizza deve essere, invece, realizzata solo con farina 00, acqua, lievito e sale. L’impasto lievitato deve avere un peso compreso tra i 180 e i 250 grammi.

Per il condimento è sempre bene utilizzare del pomodoro fresco, di origine campana oppure dei pomodori pelati di qualità San Marzano o Lungo di Roma.

La mozzarella ideale sembra essere il “fior di latte”, ovvero il formaggio filato di latte di vacca, con l’aggiunta di olio solo extravergine di oliva, origano essiccato e basilico fresco.

Quante calorie ha un pizza margherita?

Una pizza margherita di piccole dimensioni con un contorno di verdure fresche sembra essere un pasto equilibrato. La pizza margherita da un punto di vista dei valori nutrizionali viene considerata una fonte di carboidrati, che ne costituiscono circa il 60% del suo peso.

Questi macronutrienti sono per lo più contenuti nella farina, ma anche nel pomodoro utilizzato per la preparazione del condimento. La mozzarella fior di latte insieme all’olio extravergine di oliva sembrano essere due delle principali fonti di grassi, in quanto il formaggio è costituito per il 17% circa da grassi saturi, mentre l’olio che è un “grasso puro” attribuisce alla pizza grassi, cosiddetti “buoni insaturi”.

La pizza margherita, inoltre, contiene anche una buona quantità di proteine, apportate soprattutto dal formaggio che ne è composto per il 28% circa.

Valori nutrizionali

Una pizza margherita di 250 grammi sembra contenere 665 kcal calorie, 9 grammi di carboidrati, 82 grammi di grassi e 26 grammi di proteine. La pizza quindi, contiene tutti i macronutrienti necessari per comporre un pasto che può essere davvero completo.

Da un punto di vista calorico può coprire la necessità di un pasto, anche se povera di fibre. Per consumare un pasto equilibrato mangiando pizza margherita è possibile prepararne una di piccole dimensioni accompagnata da un contorno di verdure di stagione fresche o al vapore, preferibilmente di colore verde.

Ogni quanto mangiare la pizza?

La pizza è una tentazione a cui non sempre è facile resistere. Per chi segue particolari regimi alimentari può diventare un vero sacrificio. Non tutti sanno però, che in realtà la pizza può essere un piatto completo e nutriente se preparata con alcuni ingredienti, e ideale anche per chi segue regimi alimentari ipocalorici. Basta seguire qualche piccolo accorgimento come evitare l’uso di salse, condimenti elaborati e farciture ricche di grassi.

Secondo il parere di alcuni nutrizionisti, sembra essere possibile introdurre il consumo della pizza all’interno di una dieta ipocalorica, anche una volta a settimana. La differenza è data da ciò che beviamo o cosa mangiamo prima e dopo la pizza. Mangiare solamente una pizza non sembra fare male ma può incidere sulla ritenzione idrica.

La pizza inoltre, può essere considerata un piatto unico completo perché composta da cereali nel suo impasto e perché può essere arricchita con ingredienti a proprio piacimento. La pizza margherita nello specifico, essendo composta da verdure (pomodoro) e proteine (mozzarella) può essere considerata un piatto bilanciato.

Di Chiara